L’acquisto di una nuova casa è sempre un’emozione e, talvolta, sulla scia dell’entusiasmo, tendiamo ad arredarla male e in fretta per poterla abitare il prima possibile. Questo si rivela un grosso errore, a lungo termine. Una corretta pianificazione degli spazi e un’oculata scelta degli arredi sono quello che renderanno la nostra nuova casa un rifugio confortevole e piacevole da vivere. Per questo occorre avere un po’ di pazienza e riflettere attentamente sul da farsi. La prima cosa da fare è assicurarci che la casa acquistata non abbia difetti strutturali, sia stata messa in sicurezza e possegga degli impianti efficienti e a norma. Per svolgere questi tipo di avori, infatti, occorre spesso smantellare rivestimenti e infissi e proteggere tutti i mobili presenti in casa per evitare di rovinarli.



Nel nostro caso, abbiamo la fortuna di avere casa ancora vuota quindi non lasciamoci sfuggire questa occasione ed effettuiamo tutti i controlli necessari prima che sia troppo tardi. Inoltre, se la casa è molto vecchia o se è ubicata in campagna, assicuriamoci di essere gli “unici inquilini” prima di posizionare mobili o complementi d’arredo. Tarme, topi, formiche, scarafaggi etc. possono rivelarsi un problema da non sottovalutare. Ora possiamo passare all’analisi degli spazi domestici: la suddivisione della casa rispecchia i nostri gusti e le nostre esigenze? Abbiamo bisogno di più spazio? Vogliamo la cucina al posto della camera da letto o viceversa? Non dobbiamo far altro che individuare i muri portati e scegliere i muri divisori da buttar giù per riformulare la planimetria domestica in base ai nostri gusti. Se possediamo uno spiccato senso estetico possiamo disegnare la nuova divisione anche da soli, altrimenti potremmo sempre rivolgerci ad un architetto o ad un interior designer per farci aiutare.

In ogni caso, una volta ridefiniti gli spazi possiamo finalmente dedicarci all’arredo e alla decorazione della nostra casa. È consigliabile svolgere queste due operazioni in contemporanea per evitare che rivestimenti e decorazioni murarie stonino o mal si abbinino con i mobili e gli altri complementi di arredo. Un pavimento in cotto per esempio, tipico delle casi di campagna dallo stile più rustico, mal si abbinerà con mobili laccati dal design moderno.

Occorre scegliere con molta cura prendendo in considerazione non solo i nostri gusti personali ma anche la conformazione della casa, la sua ubicazione, i mq a disposizione (per case molto piccole, infatti, si consiglia sempre l’acquisto di mobili e la posa di finiture dai colori molto chiari per dare più luminosità all’ambiente e farlo sembrare più grande) ed anche il budget di cui disponiamo. Arredare una nuova casa non  è facile come si pensa ma nemmeno impossibile: occorre pianificare attentamente ogni dettaglio e stendere una lista dei lavori prioritari. La pazienza e l’attenzione ai dettagli verranno ripagate con un meraviglioso risultato finale.